Discussione:
"Terra bruciata" nella IIGM?
(troppo vecchio per rispondere)
Luca Morandini
2016-02-22 21:12:34 UTC
Permalink
Raw Message
Una delle differenze tra quello che accadde dietro le linee del fronte orientale
nella IGM rispetto alla IIGM si puo' far risalire alla numrosita' e composizione
delle popolazione civile.

Mi spiego.

Nella IGM, l'esercito russo fu estremamente efficane nello spostare la popolazione
civile (soprattutto gli uomini in eta' da militare) dalle zone minacciate
dall'avanzata degli imperi centrali alle zono ancora sotto controllo zarista. I
centri abitati, ormai spopolati, venivano generalmente distrutti, insieme alle
reti ferroviare e stradali.

Nella IIGM, anche se ponti e ferrovie vennero effettivamente distrutti, non vi fu
uno spostamento di popolazione paragonabile, e anche le distruzioni furono,
relativamente, inferiori.

La velocita' dell'avanzata germanica nella IIGM puo' sicuramente spiegare la
minore efficacia del movimento della popolazione, ma vi era un tale intento presso
il comando sovietico?

Insomma, i sovietici tentarono di fare "terra bruciata" di fronte alle truppe
naziste, oppore no?

Saluti,

Luca Morandini
Michele
2016-02-23 08:48:53 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Luca Morandini
Una delle differenze tra quello che accadde dietro le linee del fronte
orientale nella IGM rispetto alla IIGM si puo' far risalire alla
numrosita' e composizione delle popolazione civile.
Mi spiego.
Nella IGM, l'esercito russo fu estremamente efficane nello spostare la
popolazione civile (soprattutto gli uomini in eta' da militare) dalle
zone minacciate dall'avanzata degli imperi centrali alle zono ancora
sotto controllo zarista. I centri abitati, ormai spopolati, venivano
generalmente distrutti, insieme alle reti ferroviare e stradali.
Nella IIGM, anche se ponti e ferrovie vennero effettivamente distrutti,
non vi fu uno spostamento di popolazione paragonabile, e anche le
distruzioni furono, relativamente, inferiori.
La velocita' dell'avanzata germanica nella IIGM puo' sicuramente
spiegare la minore efficacia del movimento della popolazione, ma vi era
un tale intento presso il comando sovietico?
Insomma, i sovietici tentarono di fare "terra bruciata" di fronte alle
truppe naziste, oppore no?
Ma certo che sì. Il comitato per l'evacuazione dell'industria fu
costituito il 24 giugno, addirittura prima del GKO (cui fu poi
direttamente sottoposto, il che ti dà un'idea della sua importanza).
L'ordine segreto di Stalin per l'evacuazione della popolazione abile
alle armi, la rimozione delle risorse agricole trasportabili e la
distruzione del resto è del 27 giugno. Il 4 luglio queste direttive
venivano rese pubbliche con il discorso alla radio. I battaglioni
"distruttori" (Istrebitely) dell'NKVD furono costituiti in luglio, e se
ne contarono a centinaia. Ecc.
Michele
2016-02-23 14:20:18 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Luca Morandini
Una delle differenze tra quello che accadde dietro le linee del fronte
orientale nella IGM rispetto alla IIGM si puo' far risalire alla
numrosita' e composizione delle popolazione civile.
Mi spiego.
Nella IGM, l'esercito russo fu estremamente efficane nello spostare la
popolazione civile (soprattutto gli uomini in eta' da militare) dalle
zone minacciate dall'avanzata degli imperi centrali alle zono ancora
sotto controllo zarista. I centri abitati, ormai spopolati, venivano
generalmente distrutti, insieme alle reti ferroviare e stradali.
Dimenticavo di aggiungere che una differenza consiste anche nella
popolarità del governo nei due casi nei confronti delle popolazioni
civili. I Baltici di sicuro nel 1941 non ci tenevano a farsi evacuare, e
infatti quella che ebbe luogo (già a partire da prima dell'inizio della
guerra) fu una deportazione. Gli Ucraini si offrirono volontari al
servizio dei Tedeschi in numeri consistenti, ecc.
Luca Morandini
2016-02-23 21:00:51 UTC
Permalink
Raw Message
Dimenticavo di aggiungere che una differenza consiste anche nella popolarità del
governo nei due casi nei confronti delle popolazioni civili. I Baltici di sicuro
nel 1941 non ci tenevano a farsi evacuare, e infatti quella che ebbe luogo (già a
partire da prima dell'inizio della guerra) fu una deportazione. Gli Ucraini si
offrirono volontari al servizio dei Tedeschi in numeri consistenti, ecc.
Grazie della precisazione.

Per cui, se nella IGM gli zaristi riuscirono a svuotare Polonia orientale, paesi
baltici e un pezzo di Bilorussia prima dell'occupazione germanica, questo non
avvenne nella IIGM, non per mancanza di volonta' da parte dei sovietici, ma
perche' l'avanzata tedesca fu molto rapida e la popolazione locale -in qualche
misura- si oppose.

Non e' che nella IGM i lituani ci tenessero particolarmente a sfollare e vedere le
proprie fattorie bruciate dai cosacchi, ma l'esperienza della rivoluzione, guerra
civile, ed indipendenza aveva probabilmente reso la popolazione meno docile ai
voleri dell'autorita' centrale,

Quello che mi ha colpito di piu' dell'occupazione tedesca della Russia occidentale
nella IGM e' la passivita' della popolazione. Nonostante le spietate e spesso
irragionevoli ed arbitrarie) requisizioni di bestiame e prodotti agricoli, e le
deportazioni di uomini da destinare ai lavori forzati (talvolta in Germania), la
resistenza fu sporadica, e in genere si limito' a nascondere uomini e bestiame nei
boschi, oltre al brigantaggio.

Immagino che tale passivita' si possa spiegare con la penuria di uomini in eta'
militare (per via della politica della "terra bruciata") e con la minore
brutalita' del governo militare germanico, ma credo anche che la minore coscienza
politica delle popolazioni ebbe un ruolo di rilievo.

Saluti,

Luca Morandini
Arduino
2016-02-26 08:16:12 UTC
Permalink
Raw Message
...oltre al brigantaggio.
Non è che dipendesse dal fatto che non era ancora stato coniato il termine:
Partigiano?
--
Arduino d'Ivrea
Luca Morandini
2016-02-26 11:02:57 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Arduino
...oltre al brigantaggio.
Partigiano?
IL termine c'era: "franc-tiruer". Esso risaliva al 1870, invero i tedeschi hanno
una memoria istituzionale molto lunga.

Ad ogni modo, le azioni cui mi riferivo (nell Ober Ost durante la IGM) erano
azioni di brigantaggio, nulla di politico; va pero' osservato che nella IIGM i
partigiani erano denominati "banditi", e le operazioni contro di loro (e contro
gli altri nemici politici e razziali) erano indicate come "lotta al brigantaggio"
(bandenbekaempfung).

Saluti,

Luca Morandini

Loading...