Discussione:
Sottomarino
Aggiungi Risposta
Maurizio Pistone
2017-11-20 09:35:51 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Sarà una domanda naïf, ma che ci fa un sottomarino con motori diesel ed
elettrici in mezzo all'Atlantico?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Bhisma
2017-11-20 10:09:29 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
Sarà una domanda naïf, ma che ci fa un sottomarino con motori diesel
ed elettrici in mezzo all'Atlantico?
La versione ufficiale è che doveva fare esercitazioni e test di
immersione che richiedevano una profondità maggiore di quella delle
acque vicino alla base.

Era uscito da un intensivo periodo di ammodernamento e manutenzione di
mezza vita che aveva comportato un'operazione particolarmente critica
come il taglio e la risaldatura dello scafo (a proposito, in alcune
foto, delle quali però non so la data, si possono distinguere delle
tracce di rappezzi sulla fiancata che mancano nelle foto in secca).

Il giornalista di di globalsecurity.org sostiene che un'operazione del
genere, condotta all'insegna del risparmio in un cantiere argentino
dalla storia tormentata (privatizzato, fallito, rinazionalizzato) e
privo di esperienza specifica nel settore, potrebbe aver indebolito la
struttura del battello.

https://goo.gl/LdfnYM
Maurizio Pistone
2017-11-20 11:05:41 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Bhisma
Post by Maurizio Pistone
Sarà una domanda naïf, ma che ci fa un sottomarino con motori diesel
ed elettrici in mezzo all'Atlantico?
La versione ufficiale è che doveva fare esercitazioni e test di
immersione che richiedevano una profondità maggiore di quella delle
acque vicino alla base.
la mia domanda era molto più banale: si tratta di una tecnologia ancora
valida, da un punto di vista militare?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Luca Morandini
2017-11-20 11:10:42 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
la mia domanda era molto più banale: si tratta di una tecnologia ancora
valida, da un punto di vista militare?
Assolutamente si': meno prestante del nucleare, ma piu' silenziosa.

Saluti,

Luca Morandini
Bhisma
2017-11-20 11:56:32 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
la mia domanda era molto più banale: si tratta di una tecnologia
ancora valida, da un punto di vista militare?
Oh, sì.
Sono mezzi molto silenziosi e molto insidiosi in grado di costituire
una seria minaccia anche per una flotta tecnologicamente avanzata.
E ovviamente molto più economici di un nucleare.
Il che compensa largamente l'inferiorità di prestazioni ed autonomia.
ilChierico
2017-11-26 18:47:10 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
la mia domanda era molto più banale: si tratta di una tecnologia ancora
valida, da un punto di vista militare?
Per il pattugliamento, specie di acque poco profonde, direi di sì. Con
le celle a combustibile puoi star immerso una settimana senza dover
ricaricare.
Arne Saknussemm
2017-11-20 15:01:48 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
:: On Mon, 20 Nov 2017 10:35:51 +0100
:: (it.cultura.storia.militare)
Post by Maurizio Pistone
Sarà una domanda naïf, ma che ci fa un sottomarino con motori diesel
ed elettrici in mezzo all'Atlantico?
non è il solo e non è una cosa strana, considerando che quel pescetto
ha, se non ricordo male, 12.000 miglia nautiche di autonomia ed è
capace di starsene in "crociera" per 30 giorni (max 70); il problema
semmai è il capire quello che possa essere successo, da un lato si
potrebbe pensare a problemi con il "mid-life upgrade" avvenuto tra il
2008 ed il 2013 e che, a quanto si legge, avrebbe comportato anche
degli interventi non esattamente "secondari"

"The submarine entered service on 19 November 1985. A mid-life update
was carried out in Argentina between 2008 and 2013, taking longer than
expected due to budget constraints.[4][5] The upgrade cost around 100
million pesos ($12.4 million) and comprised more than 500,000 work
hours during which the submarine was cut in half and had its four MTU
engines and batteries replaced.[6] The updates were carried out at the
Argentine Industrial Naval Complex's (CINAR) Tandanor and Storni
shipyards"

https://en.wikipedia.org/wiki/TR-1700-class_submarine

https://en.wikipedia.org/wiki/ARA_San_Juan#Operational_history

e, considerando il fatto che gli Argentini non hanno esperienza per
quanto riguarda i battelli sottomarini, si potrebbe ipotizzare che,
sebbene lo scafo a pressione abbia superato i vari tests, ci possano
essere stati problemi (ad esempio con le batterie) o con qualche parte
degli impianti o, addirittura con qualche modifica effettuata in fase
di aggiornamento

Quello che ipotizzo (ok, a parte l'ipotesi fantapolitica alla
P.Robinson che il sottomarino sia stato rubato da terroristi :D) è che
il mezzo possa essersi (es.) ribaltato per qualche problema di zavorra
o relativo ai cassoni di galleggiamento (o per qualche modifica) e stia
ora "fluttuando" al di sotto della superficie
Bhisma
2017-11-21 11:45:56 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Arne Saknussemm
Quello che ipotizzo (ok, a parte l'ipotesi fantapolitica alla
P.Robinson che il sottomarino sia stato rubato da terroristi :D) è che
il mezzo possa essersi (es.) ribaltato per qualche problema di zavorra
o relativo ai cassoni di galleggiamento (o per qualche modifica) e
stia ora "fluttuando" al di sotto della superficie
Da fonti giornalistiche si riporta che, dopo le smentite iniziali,
adesso la Marina argentina conferma che alle 7.30 del 15 Novembre il
San Juan aveva segnalato un malfunzionamento delle batterie di bordo

Le batterie sono un punto debole tradizionale dei diesel-elettrici e
sembra fossero state pesantemente interessate precedenti lavori di
ristrutturazione.
Tipicamente, un incendio con possibile emissione di gas velenosi
potrebbe dar luogo a una rapida catastrofe.

In ogni caso, ora sembra che le chiamate satellitari di cui si era
inizialmente parlato non provenissero dal San Juan.
Forse è meglio così, perché altrimenti l'andamento sembrerebbe quello
di un blocco totale degli impianti radio, dovuto a motivi sconosciuti,
seguito da alcuni tentativi di comunicazione con mezzi di fortuna e poi
il silenzio.
Ma in ogni caso un prolugato silenzio del genere da parte di una nave
militare fa comunque temere il peggio, come minimo un'avaria molto
grave.

In ogni caso, l'arrivo in Patagonia di personale e materiale americani,
con tanto di campana subacquea, per quanto sia anche un "atto dovuto",
indica come ci si stia preparando per il "worst case" scenario.

https://goo.gl/YbCNAu
sabutai
2017-11-27 11:30:01 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
all'eventuale interdizione di stretti (es. Panama) ...
Capisco che è un gioco, ma che UN sottomarino possa interdire l'utilizzo del canale di Panama quando decine di tostissime U-Boote nel 39-45 non ci sono riuscite... Maddai...
Ciabattone
2017-11-27 13:52:29 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by sabutai
all'eventuale interdizione di stretti (es. Panama) ...
Capisco che è un gioco, ma che UN sottomarino possa interdire
l'utilizzo del canale di Panama quando decine di tostissime
U-Boote nel 39-45 non ci sono riuscite... Maddai...
La tecnologia è evoluta nel frattempo.

Gli UB NON erano sottomarini ma navi sommergibili.
--
Non ho fatto il
sabutai
2017-11-27 14:18:37 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Ciabattone
all'eventuale interdizione di stretti (es. Panama) ...
La tecnologia è evoluta nel frattempo.
Gli UB NON erano sottomarini ma navi sommergibili.
Vero, lo sanno tutti, ma che UN sottomarino da solo possa bloccare una delle più trafficate rotte marittime...
Bhisma
2017-11-28 12:32:08 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Comunque, le recenti rivelazioni della Marina argentina sull'ultimo
messaggio del San Juan e le info USA sull'esplosione rilevata lasciano
pochi dubbi su quel che sia accaduto, purtroppo.
Mi chiedo solo cosa pensasserio di guadagnare gli argentini con le
smentite iniziali.
Maurizio Pistone
2017-11-28 13:41:55 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Bhisma
Comunque, le recenti rivelazioni della Marina argentina
che tipo di batterie usa(va)?
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Bhisma
2017-11-29 11:34:34 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Maurizio Pistone
che tipo di batterie usa(va)?
Classicissime batterie acide al piombo.

Oggi esistono anche alcuni sottomarini non nucleari che usano batterie
più avanzate, ioni di litio, celle a combustibile e non so che altro,
ma sono tutti decisamente molto più moderni del San Juan.
Maurizio Pistone
2017-11-29 12:23:06 UTC
Rispondi
Permalink
Raw Message
Post by Bhisma
Post by Maurizio Pistone
che tipo di batterie usa(va)?
Classicissime batterie acide al piombo.
ahi ahi.
--
Maurizio Pistone strenua nos exercet inertia Hor.
http://blog.mauriziopistone.it
http://www.lacabalesta.it
Loading...