Discussione:
Difesa decentralizzata
(troppo vecchio per rispondere)
Giovanni Mello
2016-09-02 16:36:47 UTC
Permalink
Raw Message
Ovviamente le tesi esposte nell'articolo sono strumentalizzate per portare acqua o meglio munizioni alla tesi del cittadino armato... Però e' vero che la svizzera non venne invasa. Certo Hitler aveva anche altre ragioni per non farlo, non ultima la convenienza di avere un paese neutrale con cui commerciare pero' se ogni cittadino non avesse avuto un fucile nell'armadio di casa sua forse un pensierino.... Anche la briglia sciolta ai sottoposti sul campo per interpretare in maniera duttile i piani di battaglia funziona come ha ben dimostrato proprio la campagna di Francia, ma perche' funzioni ci vogliono tedeschi o svizzeri.. In Italia la vaghezza delle disposizioni invece che la duttilita' operativa ha portato al codazzo di generali che a Pescara facevano a pugni per salire sul Baionetta ....

http://www.valuewalk.com/2016/09/freedom-vs-military-strategy/
Luca Morandini
2016-09-03 04:30:47 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Giovanni Mello
Ovviamente le tesi esposte nell'articolo sono strumentalizzate per portare
acqua o meglio munizioni alla tesi del cittadino armato... Però e' vero che la
svizzera non venne invasa. Certo Hitler aveva anche altre ragioni per non
farlo, non ultima la convenienza di avere un paese neutrale con cui commerciare
pero' se ogni cittadino non avesse avuto un fucile nell'armadio di casa sua
forse un pensierino....
Hmm... praticamente sono in disaccordo con _ogni_ tesi esposta nell'articolo.

Ma andiamo con ordiner: non e' che Hitler giocasse a piantare bandierine in giro
per l'Europa, per cui la domanda dovrebbe essere "perche' avrebbe dovuto invadere
la Svizzera?", non "perche' non ha invaso la Svizzera?".

Anche dando per buona la domanda, trovo abbstanza ridicola la risposta contenuta
nell'articolo: <<The answer is that Nazi war strategists estimated that a Swiss
invasion would cost them upwards of 200,000 or more casualties due to the fact
that the Swiss people were themselves the army. Unlike countries in the rest of
Europe,
(...)
Due to this prospect of a stagnant bogged-down bloodbath, the Nazis decided to
invade the centralized military of France and succeeded in only six weeks...>>

Dal che sembrerebbe che i tedeschi abbiano messo sullo stesso piano l'invasione
della Francia e della Svizzera nella primavera del '40!

Per quanto riguarda la guerriglia, i tedeschi avevano gia' dei piani per la
sicurezza delle retrovie, che non sarebbero state sotto il controllo dell'esercito
(cone durante la IGM con il sistema delle "etappen"), ma dell'apparato di
sicurezza (SS in particolare).

Questa dottrina, oltre a severe rappresaglie contro la popolazione civile,
prevedeva azioni di "decapitazione" mirate a prevenire la creazione di forze di
guerriglia. Ad esempio, durante l'invasione della Polonia i nazisti avevano
cominciato a uccidere _preventivamente_ sacerdoti, insegananti, professionisti e
ufficiali, talvolta scambiandosi informazioni con i sovietici.

Insomma, non e' che la macchina da guerra tedesca si sarebbe trovata impreparata a
fronteggiare i valligiani svizzeri armati di schioppo, tuttaltro.

Per quanto riguarda il Medio-Oriente, il nostro (si fa per dire) non tiene conto
dei fattori politici alla base della guerriglia in Irak, che, vorrei ricordare,
era stata ridotta in maniera sostanziale dopo il "surge", e questo non tanto per
via dell'aumentata presenza militare, ma per l'equilibrio politico raggiunto tra
le varie confessioni religiose, equilibrio dei quali gli USA erano i garanti (il
ritiro delle truppe USA dall'Irak ha mandato il tutto a gambe all'aria, ma e'
un'altra storia).
Post by Giovanni Mello
Anche la briglia sciolta ai sottoposti sul campo per
interpretare in maniera duttile i piani di battaglia funziona come ha ben
dimostrato proprio la campagna di Francia,
...del '40, ma non funziono' proprio alla perfezione durante la campagna del '14,
con ogni armata che condusse una guerra privata contro gli alleati,

Tralascio la visione macchiettistica dell'operato di Patton e la ridicola
osservazione sulla liberta' degli USA garantita dalle armi da fuoco custodite in
casa... forse il nostro teme un'invasione messicana o canadese.

Saluti,

Luca Morandini
Ciabattone
2016-09-05 17:43:24 UTC
Permalink
Raw Message
Post by Luca Morandini
Tralascio la visione macchiettistica dell'operato di Patton e
la ridicola osservazione sulla liberta' degli USA garantita
dalle armi da fuoco custodite in casa... forse il nostro teme
un'invasione messicana o canadese.
In realtà quei tipi lì temono non Messico o Canada, ma che sia
il loro stesso governo a diventare (se già non lo è)
tirannico...

E a giudicare dal successo di Trump lo pensano in molti...
--
Non ho fatto il
Loading...