Discussione:
Un grande Ammiraglio italiano !
(troppo vecchio per rispondere)
Maximus
2004-01-15 07:09:01 UTC
Permalink
Ammiraglio Bruto Brivonesi

Il nome di questo ammiraglio è rimasto famoso per le vicende del
convoglio Duisburg,ma in merito a quest’ alto ufficiale della Regia
Marina vi sono altri elementi che meritano di essere conosciuti.
L ‘ 11 novembre 1940 è noto che le nostre navi vennero attaccate nel
porto di Taranto da aerosiluranti inglesi swordfish,che colpirono
gravemente 3 nostre corazzate(Cavour,Duilio,Littorio)
Brivonesi allora comandava la divisione navale che comprendeva
la “Cavour”
Subito dopo il siluramento della nave il comandante della stessa penso’
di farla arenare SUBITO in acque poco profonde(stessa cosa fu fatta per
Duilio e Littorio) ma il Brivonesi si oppose e ordino’ invece ad altre
navi di mettere a disposizione le loro pompe per impedire che
l’acqua,entrante dalla falla provocata dal siluro,affondasse la nave.
Questa manovra’ non riusci’ e il tentativo tardivo di farla arenare
porto’ la nave ad arenare in acque piuttosto profonde.
Dalle foto di allora si vede che la maggior parte della nave era
sommersa dalle acque.
Il fatto di affondare in acque profonde provoco’ danni assai gravi
e,come noto,nell estate del 1943 la nave non era ancora rientrata in
servizio.
Si puo’ pertanto dire che l’azione del Brivonesi in quell’ occasione
fece solo danni !
Qualche mese prima era accaduto di peggio !
Il 21 agosto il nostro ammiraglio era andato a Bomba(Cirenaica,Libia)
con un bel mercantile dipinto a nuovo per salutare gli uomini della
Decima Mas che dovevano prendere parte ad un azione contro Alessandria.
Era previsto che i “maiali” fossero sbarcati dalla torpediniera Iride e
imbarcati dal sommergibile Gondar,che poi avrebbe portato i “maiali” e
gli operatori nei pressi di Alessandria.
Disgraziatamente la ricognizione aerea inglese sin dal giorno prima
aveva notato l’ appariscente mercantile dell ammiraglio e di
conseguenza il 22 agosto 3 swordfish fecero la loro comparsa nel cielo
di Bomba.
Gli aviatori inglesi notarono che insieme al mercantile c’ erano anche
un sommergibile e una torpediniera,ghiotto bottino !.
La torpediniera si salvo’,ma il sommergibile e il mercantile furono
affondati
La missione della Decima non si pote ‘ quindi effettuare.
I nostri sommozzatori si erano lagnati non poco della lunga presenza in
quel porto libico(in genere deserto) di quel mercantile gia’ prima che
si verificasse l’ attacco ,temendo che provocasse un intervento inglese.
Avevano ragione,e l’ ammiraglio non poteva rendersi conto pure lui di
un fatto cosi’ banale?
Dal Diario di Ciano pare che Cavagnari avesse giudicato Brivonesi
inidoneo al comando
Forse non aveva torto !

--
Maximus

Inviato da www.mynewsgate.net
Pietro I.
2004-01-15 22:50:30 UTC
Permalink
Una storia italiana! :-(
Speriamo non sia ancora così, ma..... :-|


--

Ciao,
Pietro.

=============================
Post by Maximus
Ammiraglio Bruto Brivonesi
Il nome di questo ammiraglio è rimasto famoso per le vicende del
convoglio Duisburg,ma in merito a quest’ alto ufficiale della Regia
Marina vi sono altri elementi che meritano di essere conosciuti.
L ‘ 11 novembre 1940 è noto che le nostre navi vennero attaccate nel
porto di Taranto da aerosiluranti inglesi swordfish,che colpirono
gravemente 3 nostre corazzate(Cavour,Duilio,Littorio)
Brivonesi allora comandava la divisione navale che comprendeva
la “Cavour”
Subito dopo il siluramento della nave il comandante della stessa penso’
di farla arenare SUBITO in acque poco profonde(stessa cosa fu fatta per
Duilio e Littorio) ma il Brivonesi si oppose e ordino’ invece ad altre
navi di mettere a disposizione le loro pompe per impedire che
l’acqua,entrante dalla falla provocata dal siluro,affondasse la nave.
Questa manovra’ non riusci’ e il tentativo tardivo di farla arenare
porto’ la nave ad arenare in acque piuttosto profonde.
Dalle foto di allora si vede che la maggior parte della nave era
sommersa dalle acque.
Il fatto di affondare in acque profonde provoco’ danni assai gravi
e,come noto,nell estate del 1943 la nave non era ancora rientrata in
servizio.
Si puo’ pertanto dire che l’azione del Brivonesi in quell’ occasione
fece solo danni !
Qualche mese prima era accaduto di peggio !
Il 21 agosto il nostro ammiraglio era andato a Bomba(Cirenaica,Libia)
con un bel mercantile dipinto a nuovo per salutare gli uomini della
Decima Mas che dovevano prendere parte ad un azione contro Alessandria.
Era previsto che i “maiali” fossero sbarcati dalla
torpediniera Iride e
Post by Maximus
imbarcati dal sommergibile Gondar,che poi avrebbe portato i
“maiali” e
Post by Maximus
gli operatori nei pressi di Alessandria.
Disgraziatamente la ricognizione aerea inglese sin dal giorno prima
aveva notato l’ appariscente mercantile dell ammiraglio e di
conseguenza il 22 agosto 3 swordfish fecero la loro comparsa nel cielo
di Bomba.
Gli aviatori inglesi notarono che insieme al mercantile c’ erano anche
un sommergibile e una torpediniera,ghiotto bottino !.
La torpediniera si salvo’,ma il sommergibile e il mercantile furono
affondati
La missione della Decima non si pote ‘ quindi effettuare.
I nostri sommozzatori si erano lagnati non poco della lunga presenza in
quel porto libico(in genere deserto) di quel mercantile gia’ prima che
si verificasse l’ attacco ,temendo che provocasse un intervento inglese.
Avevano ragione,e l’ ammiraglio non poteva rendersi conto pure lui di
un fatto cosi’ banale?
Dal Diario di Ciano pare che Cavagnari avesse giudicato Brivonesi
inidoneo al comando
Forse non aveva torto !
--
Maximus
Inviato da www.mynewsgate.net
Eugenio
2004-01-15 22:50:47 UTC
Permalink
Post by Maximus
Il 21 agosto il nostro ammiraglio era andato a Bomba(Cirenaica,Libia)
con un bel mercantile dipinto a nuovo per salutare gli uomini della
Decima Mas che dovevano prendere parte ad un azione contro Alessandria.
Era previsto che i maiali fossero sbarcati dalla torpediniera Iride e
imbarcati dal sommergibile Gondar,
Il sommergibile si chiamava "Iride", mentre la torpediniera si chiamava
"Calipso", la motonave era il "Monte Gargano" con l'insegna dell'ammiraglio
di divisione Brivonesi all'epoca comandante superiore della R.M. in Libia.
Post by Maximus
Disgraziatamente la ricognizione aerea inglese sin dal giorno prima
aveva notato l'appariscente mercantile dell ammiraglio e di
conseguenza il 22 agosto 3 swordfish fecero la loro comparsa nel cielo
di Bomba.
Gli aviatori inglesi notarono che insieme al mercantile c’ erano anche
un sommergibile e una torpediniera,ghiotto bottino !.
L'avvistamento avvenne nel pomeriggio del 21/8 da parte di tre "Blenheim"
del 55° Squadron di ritorno da una missione di bombardamento su Tmini e
l'idroscalo di Menelao; risulta da documentazione inglese che i piloti
segnalarono la presenza di un sommergibile e di una torpediniera,
tralasciando la "Monte Gargano" forse perchè ritenuto un bersaglio di
secondaria importanza rispetto alle prime due navi.

Il capitano di fregata "Mario Giorgini" comandante della 1° flottiglia Mas e
responsabile della missione, già in fase di pianificazione della stessa
espresse delle riserve circa la scelta del Golfo di Bomba per trasferire gli
SLC dalla torpediniera al sommergibile, in quanto la zona era sovente
sorvolata da aerei nemici in missioni di bombardamento e/o ricognizione,
mentre riteneva più sicure una delle isole del Dodecanneso.
Post by Maximus
La torpediniera si salvo', ma il sommergibile e il mercantile furono
affondati
La missione della Decima non si pote ‘ quindi effettuare.
I nostri sommozzatori si erano lagnati non poco della lunga presenza in
quel porto libico(in genere deserto) di quel mercantile gia’ prima che
si verificasse l’ attacco ,temendo che provocasse un intervento inglese.
Quando i tre "Swordfish" attaccarono (22/8 alle 11.30) il trasbordo degli
SLC era stato completato e l'Iride stava verificando la corretta
sistemazione dei mezzi facendo rotta verso il largo, fu infatti il primo ad
essere attaccato ed affondato da uno dei tre aerei. Gli altri due si
lanciarono contro il Calipso e la Monte Gargano mentre quest'ultima stava
rifornendo di acqua la torpediniera mediante delle manichette. Il siluro
lanciato contro la Calipso non giunse a segno forse perchè insabbiatosi o
perchè colpito dalle armi della torpediniera, mentre il siluro lanciato
contro la Monte Gargano andò a segno affondando la nave.

La storia ha un epilogo tragico soprattutto per i dieci marinai dell'Iride
che rimasero intrappolati vivi nel relitto. I tentativi di salvataggio
iniziati alle 14.30 si protrassero sino al pomeriggio del giorno dopo. Si
riuscì ad estrarre vivi dal relitto otto uomini, ma di questi quattro
morirono quasi subito per embolia. Sopravvissero all'affondamento
complessivamente 12 uomini; oltra ai quattro citati, altri otto si trovavano
in coperta al momento del siluramento e finirono in acqua con ferite varie.

Non sono in grado di giudicare se la presenza dell'Ammiraglio Brivonesi
fosse necessaria o meno in quell'azione, ma mi sento di escludere che la sua
presenza abbia provocato il fallimento della missione.
Maximus
2004-01-16 07:04:05 UTC
Permalink
Post by Eugenio
Post by Maximus
Il 21 agosto il nostro ammiraglio era andato a Bomba(Cirenaica,Libia)
con un bel mercantile dipinto a nuovo per salutare gli uomini della
Decima Mas che dovevano prendere parte ad un azione contro
Alessandria.
Post by Eugenio
Post by Maximus
Era previsto che i maiali fossero sbarcati dalla torpediniera Iride e
imbarcati dal sommergibile Gondar,
Il sommergibile si chiamava "Iride", mentre la torpediniera si chiamava
"Calipso", la motonave era il "Monte Gargano" con l'insegna
dell'ammiraglio
Post by Eugenio
di divisione Brivonesi all'epoca comandante superiore della R.M. in Libia.
Post by Maximus
Disgraziatamente la ricognizione aerea inglese sin dal giorno prima
aveva notato l'appariscente mercantile dell ammiraglio e di
conseguenza il 22 agosto 3 swordfish fecero la loro comparsa nel cielo
di Bomba.
Gli aviatori inglesi notarono che insieme al mercantile c’ erano
anche
Post by Maximus
un sommergibile e una torpediniera,ghiotto bottino !.
L'avvistamento avvenne nel pomeriggio del 21/8 da parte di
tre "Blenheim"
Post by Eugenio
del 55° Squadron di ritorno da una missione di bombardamento su Tmini e
l'idroscalo di Menelao; risulta da documentazione inglese che i piloti
segnalarono la presenza di un sommergibile e di una torpediniera,
tralasciando la "Monte Gargano" forse perchè ritenuto un bersaglio di
secondaria importanza rispetto alle prime due navi.
Il capitano di fregata "Mario Giorgini" comandante della 1° flottiglia Mas e
responsabile della missione, già in fase di pianificazione della stessa
espresse delle riserve circa la scelta del Golfo di Bomba per
trasferire gli
Post by Eugenio
SLC dalla torpediniera al sommergibile, in quanto la zona era sovente
sorvolata da aerei nemici in missioni di bombardamento e/o ricognizione,
mentre riteneva più sicure una delle isole del Dodecanneso.
Post by Maximus
La torpediniera si salvo', ma il sommergibile e il mercantile furono
affondati
La missione della Decima non si pote ‘ quindi effettuare.
I nostri sommozzatori si erano lagnati non poco della lunga presenza in
quel porto libico(in genere deserto) di quel mercantile gia’ prima
che
Post by Maximus
si verificasse l’ attacco ,temendo che provocasse un intervento
inglese.
Quando i tre "Swordfish" attaccarono (22/8 alle 11.30) il trasbordo degli
SLC era stato completato e l'Iride stava verificando la corretta
sistemazione dei mezzi facendo rotta verso il largo, fu infatti il primo ad
essere attaccato ed affondato da uno dei tre aerei. Gli altri due si
lanciarono contro il Calipso e la Monte Gargano mentre quest'ultima stava
rifornendo di acqua la torpediniera mediante delle manichette. Il siluro
lanciato contro la Calipso non giunse a segno forse perchè insabbiatosi o
perchè colpito dalle armi della torpediniera, mentre il siluro lanciato
contro la Monte Gargano andò a segno affondando la nave.
La storia ha un epilogo tragico soprattutto per i dieci marinai dell'Iride
che rimasero intrappolati vivi nel relitto. I tentativi di salvataggio
iniziati alle 14.30 si protrassero sino al pomeriggio del giorno dopo. Si
riuscì ad estrarre vivi dal relitto otto uomini, ma di questi quattro
morirono quasi subito per embolia. Sopravvissero all'affondamento
complessivamente 12 uomini; oltra ai quattro citati, altri otto si trovavano
in coperta al momento del siluramento e finirono in acqua con ferite varie.
Non sono in grado di giudicare se la presenza dell'Ammiraglio Brivonesi
fosse necessaria o meno in quell'azione, ma mi sento di escludere che la sua
presenza abbia provocato il fallimento della missione.
Gli aereosiluranti inglesi erano li' proprio perche ' nei giorni
precedenti avevano avvistato il piroscafo dell Ammiraglio Brivonesi.
In pratica sapendo che c' era un bersaglio gli inglesi non se lo fecero
ripetere,tanto piu' che in quel porto la difesa antiaerea era inesistente
(un paio di mitragliere da 13.2,credo)
--
Maximus

Inviato da www.mynewsgate.net
vosper
2004-01-16 08:13:57 UTC
Permalink
Una domanda;
Il Piroscafo Monte Gargano quale nave battente le insegne di Brivonesi era
stato classificato incrociatore ausiliario e quindi armato con un minimo di
pezzi c/a e qualche cannone navale simil CT. Oppure era ancora un comune
mercantile?
A tale proposito mi piacerebbe avere qualche informazione aggiuntiva (anche
link) sugli incrociatori ausiliari nella 2GM e sulla loro utilita (mi
ricordo l'esempio negativo del RAMB2 in fuga dal convoglio attaccato nel
canale d'Otranto dagli Inglesi
Saluti
Vosper

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Maurizio
2004-01-16 08:49:29 UTC
Permalink
http://www.prevato.it/ ..a prima vista sembra interessante

--------------------------------
Inviato via http://arianna.libero.it/usenet/
Henry Newbolt
2004-01-16 09:26:21 UTC
Permalink
"vosper"
Post by vosper
Il Piroscafo Monte Gargano quale nave battente le insegne di Brivonesi era
stato classificato incrociatore ausiliario e quindi armato con un minimo di
pezzi c/a e qualche cannone navale simil CT. Oppure era ancora un comune
mercantile?
Il Monte Gargano era classificato posamine ausiliario, era dotato di un
cannone, probabilmente un 76.

H.N.
Henry Newbolt
2004-01-16 09:21:30 UTC
Permalink
"Maximus"
Post by Maximus
Qualche mese prima era accaduto di peggio !
Il 21 agosto il nostro ammiraglio era andato a Bomba(Cirenaica,Libia)
con un bel mercantile dipinto a nuovo per salutare gli uomini della
Decima Mas che dovevano prendere parte ad un azione contro Alessandria.
A parte gli errori nei nome delle unità, vorrei precisare che la Torp
Calipso ed il Smg Iride dovevano concentrarsi nella rada di Menelao, durante
il trasferimento dall'Italia venne modificata la rotta a causa della
segnalazione di mine nemiche davanti la rada sopra citata.

Durante la ricognizione dei Blenheim inglesi erano presenti a Menelao anche
un piroscafo e diversi motovelieri.
Una concentrazione di mezzi che non poteva non attirare l'attenzione.
Il vero sbaglio fu la scelta della Libia come punto di trasbordo, infatti il
Comandante Giorgini aveva indicato l'Egeo.

H.N.
Maximus
2004-01-16 20:01:08 UTC
Permalink
Post by Henry Newbolt
"Maximus"
Post by Maximus
Qualche mese prima era accaduto di peggio !
Il 21 agosto il nostro ammiraglio era andato a Bomba(Cirenaica,Libia)
con un bel mercantile dipinto a nuovo per salutare gli uomini della
Decima Mas che dovevano prendere parte ad un azione contro
Alessandria.
Post by Henry Newbolt
A parte gli errori nei nome delle unità, vorrei precisare che la Torp
Calipso ed il Smg Iride dovevano concentrarsi nella rada di Menelao, durante
Pregasi precisare gli ERRORI visto che i dati da me forniti sono dati
forniti da 2 testi(del Pegolatto e del Rocca !)

--
Maximus

Inviato da www.mynewsgate.net
Eugenio
2004-01-16 21:49:29 UTC
Permalink
Post by Maximus
Pregasi precisare gli ERRORI visto che i dati da me forniti sono dati
forniti da 2 testi(del Pegolatto e del Rocca !)
Che il smg fosse l'Iride si rileva da:
1) telegramma dell'amm.Cavagnari al Comando in Capo della Squadra
Sommergibili redatto a Roma il 13/7/40 con la disposizione delle modifiche
necessarie per renderlo adatto al trasporto di SLC in vista dell'operazione
"G.A." (fonte AUSMM). L'Iride fu il primo sommergibile ad essere modificato
per tale scopo, con la semplice aggiunta di quattro coppie di selle. Questa
soluzione rendeva necessario l'appoggio di un'unità di superficie che
trasportava gli SLC quanto più vicino possibile all'obbiettivo prima di
effettuare il trasbordo al smg.
2) Il "Gondar" disponeva di tre cilindri stagni opportunamente montati in
coperta che consentivano di trasportare gli SLC direttamente dalla base di
partenza, senza necessità di appoggio di altre unità, come fu necessario con
l'Iride nella missione "G.A.1".
3) Il "Gondar" venne affondato il 30/9/40 nel corso della "G.A.2" mentre
tentava di raggiungere Alessandria al largo delle coste egiziane.
4) Per la cronaca il terzo sommergibile ad essere modificato con l'aggiunta
dei cilindri stagni fu lo "Scirè" che partecipò alla fortunata azione contro
la flotta inglese il 18/12/41.

Lascio il beneficio del dubbio circa il nome della Torpediniera in quanto
alcune fonti sono contrastanti.
Infatti alcune riportano che la Calipso affondò al largo di Misurata il
5/12/40 a causa di una mina.
Maximus
2004-01-17 07:13:02 UTC
Permalink
Post by Maximus
Pregasi precisare gli ERRORI visto che i dati da me forniti sono dati
forniti da 2 testi(del Pegolatto e del Rocca !)
Ok .Grazie

--
Maximus

Inviato da www.mynewsgate.net
Henry Newbolt
2004-01-17 09:22:53 UTC
Permalink
"Maximus"
Post by Maximus
Pregasi precisare gli ERRORI visto che i dati da me forniti sono dati
forniti da 2 testi(del Pegolatto e del Rocca !)
Evidentemente non hai LETTO il testo di Rocca, che correttamente parla di
Smg Iride e Torp.Calipso.
Non attribuisce nessuna colpa all'Amm.Brivonesi ma solo al concentramento
delle unità in un luogo soggetto a ricognizione nemica.

H.N.
Maximus
2004-01-17 10:28:48 UTC
Permalink
Post by Henry Newbolt
"Maximus"
Post by Maximus
Pregasi precisare gli ERRORI visto che i dati da me forniti sono dati
forniti da 2 testi(del Pegolatto e del Rocca !)
Evidentemente non hai LETTO il testo di Rocca, che correttamente parla di
Smg Iride e Torp.Calipso.
Non attribuisce nessuna colpa all'Amm.Brivonesi ma solo al concentramento
delle unità in un luogo soggetto a ricognizione nemica.
Si' ,l' errore è mio(sic!),sia il Pegolatti che Rocca riportano il nome dell'
Iride.
Il nome del Gondar dev' essermi rimasto in mente perche è stato utilizzato
nella missione successiva(finita male anch' essa)
--
Maximus

Inviato da www.mynewsgate.net

Loading...